Pragranda Farmacia
Preparazione e cortesia fanno di Farmacia Pragranda un modernissimo centro servizi per la tua Salute.
Lun - Sab: 08:30 - 20:00 Dom: 09:00 - 13:00
+ (39) 011 897 3656
+ (39) 348 764 8798
info@farmaciapragranda.it Scrivici per email
+ (39) 011 897 3656 Chiama in Farmacia
+ (39) 348 764 8798 Contattaci su WhatsApp
Lun - Sab: 08:30 - 20:00 Dom: 09:00 - 13:00
Title Image

INFLORA SCAN

Home  /  INFLORA SCAN

Cos’è e a cosa serve?

L’Inflora Scan è il nostro test per il benessere intestinale, effettuato da Farmacia Pragranda in collaborazione con NatrixLab. I disturbi intestinali sono attualmente un problema sociale che interessa più del 70% della popolazione. L’alimentazione moderna favorisce gli squilibri e le infiammazioni a danno del benessere intestinale perché è caratterizzata da un consumo eccessivo di carboidrati raffinati, a discapito di alimenti ricchi di fibre. Inoltre, con il costante aumento dei consumi di cibi confezionati e prodotti raffinati industriali, la situazione non può che peggiorare.

Anche lo stile di vita, con pasti spesso consumati velocemente, in maniera irregolare mentre si è alle prese con i problemi di tutti i giorni può influire in modo significativo sul nostro benessere intestinale. L’Inflora Scan di NatrixLab è un test completo per la valutazione del microbiota, dello stato infiammatorio dell’intestino, delle capacità digestive e della permeabilità intestinale.

È possibile richiedere il profilo completo oppure alcuni dei parametri specifici, ovvero:

– Dysbio check: valutazione dell’equilibrio del microbiota intestinale tramite l’analisi di metaboliti prodotti dalla flora batterica: indicano e scatolo su campione di urine.

– Pro-flora check: analisi microbiologica per l’identificazione di microrganismi che costituiscono la flora batterica residente nell’intestino. Valutazione di Lattobacillus spp, Bifidobacterium spp, Escherichia coli, Enterococcus spp, Gruppo PMP (Proteus spp, Morganella spp, Providencia spp), Streptococcus spp, Gruppo KES (Klebsiella spp, Enterobacter spp, Serratia spp) su campione di feci.

– Parasitology check: analisi microbiologica per l’identificazione di alcune principali specie parassitarie che si trovano nell’intestino. La presenza di parassiti intestinali impedisce il corretto assorbimento dei nutrienti e il corretto smaltimento delle tossine.

– Inflammation check: valutazione di calprotectina fecale; una significativa presenza viene riscontrata nei soggetti colpiti da patologie infiammatorie croniche.

– Permeability check: valutazione di zonulina su campione di feci. Una corretta permeabilità intestinale previene l’insorgenza di intolleranze alimentari e carenze nutrizionali. La permeabilità intestinale è compromessa nei soggetti con infiammazioni intestinali.

– Digestion check: in caso di disbiosi, intolleranze alimentari e infiammazioni intestinali, il nostro apparato digerente, in particolare l’intestino, non è in grado di metabolizzare al meglio gli alimenti. Il Digestion check permette di testare i prodotti della digestione ed assorbimento intestinale, l’elastasi pancreatica, esame completo feci, sangue occulto.

Chi lo dovrebbe fare?

La sintomatologia riconducibile a un rischio per il benessere intestinale è molto varia, e spesso le persone combattono una vita intera per capire quale sia la causa prima del proprio malessere. Ti consigliamo questo test, che è uno screening completo dello stato di benessere del tuo intestino, se hai riscontrato uno o più di questi sintomi:

– Presenza di intolleranze o allergie alimentari

– Diarrea o stipsi, o irregolarità intestinale

– Colon irritabile e patologie croniche intestinali (Morbo di Chron, rettocolite ulcerosa, ecc…)

– Gonfiori, tensioni e crampi addominali

– Flatulenza e aerofagia

– Infezioni genitali ricorrenti (candidosi, cistiti)

– Malassorbimento dei nutrienti

– Difficoltà digestive, alitosi

– Ritmi frenetici e stili di vita stressanti

– Dieta sbilanciata, poco varia, ricca di cibi raffinati e grassi e povera di fibre

– Mal di testa ed emicrania

– Stanchezza cronica, astenia, difficoltà di concentrazione

– Stati di ansia e sbalzi di umore

– Problemi dermatologici

– Indebolimento del sistema immunitario

– Terapia antibiotica/farmacologica